Contenuto dettagliato dello studio di mercato

Informazioni

  • Pagine : ~ 40 pags
  • Formato : Versione PDF e digitale
  • Ultimo aggiornamento :
Dettaglio degli aggiornamenti

Riepilogo ed estratti

1 Panoramica del mercato

1.1 Definizione e presentazione

Il mercato degli alimenti per animali d'allevamento si riferisce alla produzione e alla distribuzione di alimenti per questa tipologia di animali. Comprende quindi attività che riguardano la produzione agricola, l'industria agroalimentare e l'allevamento. 

I prodotti di questo settore si basano sull'uso di due principali tipologie di materie prime:

-       mangimi composti (miscele di materie prime)

-       additivi (incorporazioni che migliorano il cibo)

Il mercato globale dovrebbe crescere ad un tasso di crescita annuo  del 3,62% tra il 2017 e il 2023. Questa crescita è spiegata specialmente da una maggiore domanda di alimenti di origine animale. Inoltre, l'offerta di prodotti viene continuamente innovata, dinamica che comporta un aumento incessante della domanda.

Il mercato italiano degli alimenti per animali da allevamento è in forte crescita e rappresenta una quota significativa del mercato europeo. In particolare, a guidare lo sviluppo di questo mercato vi è una crescente preoccupazione per la salute alimentare degli animali e una maggiore attenzione ai benefici riconducibili alla presenza di additivi negli alimenti. 

Gli alimenti più consumati dagli animali da allevamento in Italia risultano essere proteine, come la soia e cereali quali mais, grano e orzo, nonostante una quota significativa dell’alimentazione di questa tipologia di animali sia costituita anche da scarti alimentari, ovvero alimenti per umani che non vengono venduti. 

Negli ultimi anni, il mercato italiano degli alimenti per animali da allevamento è stato caratterizzato da un generale aumento dei costi. Questo fenomeno, che ha interessato in particolare il segmento del mais e della soia, rappresenta una minaccia significativa per gli operatori del mercato in quanto in grado di mettere a rischio l’intera filiera di quello che è un settore fondamentale per l’economia italiana. 

Vi è, inoltre, una crescente preoccupazione da parte della popolazione circa i problemi di disponibilità di risorse che l’alimentazione degli animali da allenamento pone, in quanto si sostiene che questa tipologia di animali consumi una quantità eccessiva di risorse primarie e terreni che vengono di conseguenza sottratti alla disponibilità dell’uomo. 

1.2 Il mercato globale

Quello degli alimenti per animali da allevamento è un mercato da ***.* miliardi di dollari [***], e si prevede che crescerà con un CARG del *,*% fino al ****. Questa crescita è dovuta alla crescente domanda di cibi animali a livello mondiale. Seppure la comparsa di nuovi trend come le diete vegetariane e vegane o l'attenzione per ...

1.3 Il mercato nazionale

Il mercato italiano della produzione di mangimi per animali da allevamento ha visto una fase di rilancio dopo la pandemia. I volumi di produzione e il fatturato sono saliti, rispecchiando una crescente domanda nel settore. Il **** è stato un anno particolarmente interessante, con una produzione che ha raggiunto le **.*** migliaia di tonnellate, ...

1.4 Analisi del commercio

Il commercio con l'estero ha guadagnato maggiore vivacità negli ultimi anni. Dopo il covid i commerci hanno ripreso a fiorire ed il settore dei mangimi per animali da allevamento, che costituisce la parte maggiore del settore dei mangimi in generale, non ha fatto eccezione. Nel **** le importazioni hanno toccato i *.*** miliardi ...

1.5 L'impatto del Covid

Nel ****, la diffusione della pandemia da Covid-** ha determinato un forte rallentamento delle esportazioni italiane di prodotti agroalimentari, pur rimanendo la loro variazione in terreno positivo. Infatti, il netto calo degli affari della ristorazione nel mondo, italiana e non, ha frenato l’incremento annuo dell’export agroalimentare che si è attestato a ...

2 Analisi della domanda

2.1 Le caratteristiche della domanda

La domanda di mangimi per animali da allevamento si divide in base all'animale per cui i mangimi sono sviluppati, divererse specie animali hanno infatti bisogni di nutrienti specifici e le aziende produttrici offrono una grande varietà di prodotti per accontentare le richieste della domanda. La categoria che domina il mercato è quella ...

2.2 I driver della domanda

La domanda dei mangimi precede quella degli animali a cui i mangimi sono destinati. Quest'ultima presenta in Italia una discreta stagionalità, legata a feste (***) e usanze del nostro Paese. Nei periodi antecedenti a questi picchi di domanda gli allevatori aumentano le proprie riserve di animali e portanto la domanda di mangimi ...

2.3 Distribuzione geografica della domanda

La domanda italiana di mangimi per animali da allevamento è concentrata principalmente nelle regioni del nord, dove troviamo il maggior numero di imprese che lavorano con la carne. In particolare, l'Emilia Romagna, con *** imprese, è leader indiscusso per quanto ne riguarda l'allevamento, la lavorazione e la conservazione, altro centro importante è la Lombardia, con ...

2.4 Il trend della domanda

Al contrario di quanto ci si immagini, il consumo di carne in Italia (***) è il più basso in Europa, i danesi sono a ***,* kg, i portoghesi a ***, gli spagnoli a **,*, i francesi e i tedeschi rispettivamente a **,* e ** kg. Nonostante questo, la spesa mensile delle famiglie per questo prodotto è aumentata negli ultimi ...

3 Struttura del mercato

3.1 Le caratteristiche del mercato

Il numero di imprese operanti nel settore dei mangimi per animali da allevamento in Italia è sceso costantemente negli ultimi anni. Le dificoltà che il settore affronta sono principalmente legate all'aumento dei costi di produzione che, spinto ultimamente da difficolta di reperimento delle materie prime e innalzamento dei prezzi dell'energia, continua da ...

3.2 La catena del valore dell'allevamento di animali

Le materie prime principali sono:

Cereali: sono alla base dei mangimi per animali e rappresentano il **% del consumo globale di sostanza secca da parte degli animali da allevamento [***] i più utilizzati sono: riso, frumento, orzo, mais, sorgo, segale e avena. Proteine: principalmente quelle della soia Scarti alimentari

Per completare gli alimenti ...

3.3 La distribuzione

Per quanto rigurda la distribuzione troviamo tre casistiche:

Il produttore di mangimi può essere lo stesso allevatore che dispone quindi di un impianto nelle vicinanza dell'allevamento. I mangimi vengono prodotti e spediti agli allevamenti in grandi quantità, spesso via terra, visto che la distanza tra produttore e allevamento è generalmente contenuta. Una ...

4 Analisi dell'offerta

4.1 Tipologia dell'offerta

La Legislazione comunitaria definisce ed individua diverse tipologie di mangimi sulla base di molteplici aspetti correlati in particolare al soddisfacimento dei fabbisogni energetici e nutrizionali, ad alcune funzionalità desiderate e a peculiarità di natura degli ingredienti inclusi nella ricetta o di processo produttivo.Di seguito ne vengono riportate le tipologie ...

4.2 I prezzi

L'indice dei prezzi alla produzione di mangimi per animali da allevamento segnala un'impennata dei costi di produzione di questi prodotti.

Indice prezzi alla produzione di mangimi per animali da allevamento Italia, ****-****, base ****=*** Istat

A pesare sui costi dei mangimi, più che il caro energia derivato dalla guerra in Ucraina, è stata ...

4.3 Nuovi trend dell'offerta

Tra i trend che nel futuro caratterizzeranno la produzione di mangimi, quello più interessante è legato all'utilizzo di insetti. Numerosi studi hanno infatti evidenziato che una loro introduzione nella dieta animale non solo non ha effetti negativi sulla crescita e sulle performances produttive degli animali, ma potrebbe anche favorire il benessere animale, ...

5 Regolamento

5.1 Regolamentazione

Le regolamentazioni che interessano il settore si dividono principalmente in * aree tematiche:

 Etichettatura: I mangimi per animali d’allevamento e gli alimenti per animali da compagnia condividono la maggior parte della tipologia di dichiarazioni obbligatorie da dichiarare con l’etichettatura. L’Unione europea ha finalmente emanato nel **** un regolamento per ...

6 Posizionamento degli attori

6.1 Segmentazione

Gruppi internazionali

Player italiani

  • Ferrero mangimi S.p.a.
  • Consorzio agrario di Cremona
  • Zoogamma S.p.a.
  • MB mangimi S.p.a.
  • Gruppo Italiano Mangimi S.p.a.
  • Fanin S.p.a.
  • CP Group
  • 新希望集团 New Hope Group
  • Cargill

Elenco dei grafici presentati in questo studio di mercato

  • Dimensioni del mercato dei mangimi per animali da allevamento
  • Fatturato e valore della produzione di mangimi per animali da allevamento
  • Import-export mangimi per animali
  • Ripartizione importazioni mangimi per animali
  • Ripartizione esportazioni di mangimi per animali
Mostra di più Nascondere

Tutti i nostri studi sono disponibili online e in PDF

Ti invitiamo a consultare un esempio del nostro lavoro di studio su altri mercato!

Una domanda su questo studio ?   +39 380 247 7810

Aziende citate in questo studio

Questo studio contiene un panorama completo di società di mercato con le ultime cifre e le notizie di ogni azienda :

Ferrero mangimi S.p.a.
Consorzio agrario di Cremona
Zoogamma S.p.a.
MB mangimi S.p.a.
Gruppo Italiano Mangimi S.p.a.
Fanin S.p.a.
CP Group
新希望集团 New Hope Group
Cargill

Perché Scegliere Questo Studio :

Accedi a più di 35 ore di lavoro

I nostri studi sono il risultato di oltre 35 ore di ricerca e analisi. L'uso dei nostri studi ti consente di dedicare più tempo e aggiungere valore ai tuoi progetti.

Approfitta di 6 anni di esperienza e oltre 1.500 studi settoriali già prodotti

La nostra competenza ci consente di produrre studi completi in tutti i settori, inclusi i mercati di nicchia o emergenti.

Il nostro know-how e la nostra metodologia ci consentono di produrre studi con un valore unico di denaro

Accedi a diverse migliaia di articoli e dati a pagamento

BusinessCoot ha accesso all'intera stampa economica a pagamento e ai database esclusivi per svolgere studi di mercato (+ 30.000 articoli privati e fonti).

Al fine di arricchire i nostri studi, i nostri analisti utilizzano anche indicatori Web (semrush, tendenze, ecc.) Per identificare le tendenze in un mercato e strategie aziendali. (Consulta le nostre fonti a pagamento)

Supporto garantito dopo l'acquisto

Una squadra dedicata al servizio post-vendita, per garantirti un alto livello di soddisfazione. +39 380 247 7810

Un formato digitale progettato per i nostri utenti

Accedi a un PDF ma anche una versione digitale per i nostri clienti. Questa versione consente di accedere a fonti, dati in formato Excel e grafica. Il contenuto dello studio può quindi essere facilmente recuperato e adattato per i tuoi supporti.

Le nostre offerte :

Il mercato degli alimenti per animali d'allevamento | Italia

99 €
  • Quali sono i dati relativi alle dimensioni e alla crescita del mercato?
  • Cosa sta influenzando l'evoluzione del mercato?
  • Qual'è il posizionamento degli attori?
  • Segmentazione e profilo delle aziende operanti nel mercato
  • Dati da una molteplicità di fonti

Pacchetto di 5 studi (-15%) IT Italia

75.6 € / studi
378 € Invece di 445 € -15%
  • 5 rapporti a 75,6 € IVA esclusa per studio da scegliere dal nostro catalogo italiano per 12 mesi
  • Risparmiare il 15% sugli studi aggiuntivi acquistati
  • Scegliere il rimborso del credito non utilizzato al termine dei 12 mesi (durata del pacchetto).

Consulta i termini e le condizioni del pack e del rimborso del credito non utilizzato.

Aggiunte e aggiornamenti

Riferimenti dei nostri clienti

Hanno consultato i nostri studi Scopri le opinioni (+500)

Malcolm Vincent
Linkedin logo

Malcolm Vincent

Astoria Finance

Gregoire de Castelnau
Linkedin logo

Gregoire de Castelnau

Stags Participations

Timothé Huignard
Linkedin logo

Timothé Huignard

PWC

Paul-Alexis Kebabtchieff
Linkedin logo

Paul-Alexis Kebabtchieff

BCG

Aymeric Granet
Linkedin logo

Aymeric Granet

Publicis Consultant

Interviste e clienti CAS Tutte le interviste e i casi dei clienti (45)

La pépite Interview

BFM Business

Paul-Alexis Kebabtchieff

Boston Consulting Group

Marie Guibart

Kea Partners

Elaine, Durand

Crédit Agricole, Information & Veille

Philippe Dilasser

Initiative & Finance

Anne Baudry

Metro

Amaury Wernert

Kroll (Duff & Phelps)

Smart Leaders Interview

B-Smart

Hai delle domande?
Il nostro team è a tua disposizione a   +39 380 247 7810