Contenuto dello studio

Lingue disponibili

RIASSUNTO DEL MERCATO

1.1 Definizione e presentazione

Il settore della bigiotteria - dalla parola francese bijouterie - è identificato come un sotto-segmento del più ampio mercato della gioielleria. Per essere classificati come gioielli d'imitazione a scopo di costume, questi articoli non possono contenere più che piccole quantità di metalli preziosi. Devono essere fatti principalmente di metallo base o di materiali non preziosi (come legno, vetro o plastica). La categoria più ampia della bigiotteria, che presenta le caratteristiche appena menzionate, comprende tre sottocategorie che, nell'ambito di questo studio, saranno trattate come una sola sotto la denominazione di "bigiotteria" poiché presentano le stesse caratteristiche strutturali e differiscono solo per lo scopo del loro utilizzo:

  • Bigiotteria di Imitazione: riproduzione di gioielli con metalli e pietre non preziose. Il termine è nato intorno all'anno 1930 quando Hollywood ha iniziato a preferire le imitazioni, piuttosto che i gioielli preziosi veri e propri, principalmente per questioni di sicurezza. Questo tipo di gioielli, tuttavia, esiste da molto più tempo, fin dal 1700 quando il mondo del lusso iniziò ad essere democratizzato e i gioielli d'imitazione permisero agli individui meno ricchi di accedervi.
  • Bigiotteria di Marca noto anche come gioielli di moda, può ancora essere considerato gioielli d'imitazione ma è più collegato alle ultime tendenze della moda ed è spesso usato per fare dichiarazioni audaci sul proprio senso di stile senza dover spendere una quantità eccessiva di denaro.
  • Bigiotteria di Fantasia questi accessori sono realizzati con diversi tipi di metalli e pietre come resine, vetro, legno, madreperla, ecc.

Gli accessori che fanno parte del mondo dei gioielli personalizzati e di moda possono essere divisi secondo il tipo di prodotto e tra i più rilevanti ci sono:

  • Collane
  • Bracciali
  • Orecchini
  • Anelli

A livello globale, il mercato dei gioielli personalizzati sta vivendo un periodo estremamente florido, spinto più che altro da una crescente attenzione alla moda e alle sue tendenze. Il mercato è estremamente competitivo e ha poche barriere all'entrata, essendo essenzialmente basato sulla produzione di gioielli non preziosi e quindi non realizzati con materie prime costose, ma esteticamente attraenti.

In Italia, un paese dove la gioielleria e l'artigianato hanno un significato storico davvero importante, le famiglie stanno spendendo mediamente di più in bigiotteria rispetto al passato, riflettendo la tendenza globale verso gioielli più accessibili e amplificandola grazie alla passione degli italiani per i pezzi fatti a mano.
Il numero di dipendenti delle imprese attive nel settore della gioielleria e bigiotteria in questo paese è di conseguenza aumentato per rappresentare nel 2020 quasi un quarto dell'occupazione totale dello stesso settore nell'Unione europea [ Eurostat ].

Il segmento della bigiotteria in Italia sembra essere guidato principalmente dal crescente impatto dei social media sulle scelte d'acquisto e quindi dall'evoluzione dei canali di distribuzione online, oltre che dall'emergere di nuovi stili e preferenze come la personalizzazione e dal crescente prezzo dell'oro e dell'argento

I principali player del settore che vendono esclusivamente bigiotteria sono "CA&LOU", giovane azienda specializzata nella creazione di bijoux swarovskate, e "Angela Caputi Giuggiù" di Angela Caputi, designer specializzata nella creazione di gioielli scenografici e artistici in plastica. Ma questo segmento è composto anche da player sempre più importanti che vendono sia gioielli preziosi che di costume e provengono sia dal mondo del fast fashion che da quello dei grandi grossisti online. 

1.2 Il mercato globale dei gioielli personalizzati in espansione

Il mercato globale della gioielleria è forte e si prevede che rimanga tale nei prossimi anni. Il mercato è stato stimato a *** miliardi di dollari nel **** e si prevede che raggiunga i *** miliardi di dollari entro il ****, crescendo ad un CAGR del *,*% durante il periodo [***]

Il sotto-settore del mercato della bigiotteria è anche tendente ...

1.3 Il mercato italiano della bigiotteria

In Italia, nel ****, il fatturato annuo dell'industria della gioielleria è stato di circa *,* miliardi di euro. Il fatturato della produzione di bigiotteria e articoli correlati ha rappresentato il *,*% del fatturato totale dello stesso anno.

Ripartizione delle vendite annuali dell'industria dei gioielli, per settore Italia, ****, in % Fonte: Istat

Anche se la quota di ...

1.4 Importazioni ed esportazioni nel settore delle pietre non preziose e della bigiotteria

L'esportazione di pietre non preziose e bigiotteria italiana nel **** valeva **,* miliardi di euro e nel **** ha raggiunto i **,* miliardi. Sono le importazioni, invece, ad aver registrato l'incremento più significativo, passando da **,* miliardi a **,* miliardi di euro nello stesso periodo considerato. Le esportazioni hanno raggiunto il picco nel ****, pari a **,* miliardi di ...

1.5 COVID-19 Impatto

La manifattura globale è stata colpita dallo shock causato dalla pandemia, dopo aver registrato il più basso tasso di espansione dell'attività industriale nell'ultimo decennio. Secondo le aspettative, nessuna delle principali aree industrializzate del pianeta è riuscita ad evitare una forte contrazione del valore aggiunto nel ****, ad eccezione della Cina, che ha registrato una ...

ANALISI DELLA DOMANDA

2.1 Domanda e caratteristiche del cliente

La domanda di gioielli d'imitazione e di tutte le sue sottocategorie può essere definita come relativamente elastica, poiché i clienti di questo tipo di accessori sono di solito sensibili al prezzo, essendo i prezzi più bassi di questi pezzi uno dei fattori determinanti della domanda per questo settore in primo luogo. ...

2.2 Tendenze rilevanti nella domanda

La domanda dell'industria della gioielleria, un tempo basata sull'unicità del prodotto, sul valore ostentativo, sulla purezza e sulla rarità dei materiali si è evoluta ed è ora più eterogenea. La causa di questo cambiamento va ricercata nell'emergere di nuovi bisogni (***) soddisfatti da gioielli d'imitazione che hanno introdotto materiali meno pregiati, ma alla portata ...

STRUTTURA DEL MERCATO

3.1 Struttura del mercato

All'interno del settore della gioielleria italiana, di lusso e non, è possibile distinguere quattro categorie di operatori: micro, piccole, medie e grandi imprese. Un'ulteriore distribuzione si basa sulle due fasi principali della filiera, creando due classi: produzione e distribuzione. La stragrande maggioranza delle aziende in Italia è di piccole dimensioni, caratterizzata da una ...

3.2 Concorrenza e strategia

Storicamente, il settore orafo italiano si è sviluppato seguendo le dinamiche tipiche dei distretti industriali. Il termine "distretto industriale", coniato da Alfred Marshall nella seconda metà dell'Ottocento, identifica un'entità socio-economica formata da un insieme di imprese che fanno parte dello stesso sistema produttivo che si trova all'interno di un'area circoscritta. Inoltre le ...

3.3 Canali di distribuzione

I principali canali di distribuzione attivi nel mercato dei gioielli e della bigiotteria in Italia sono:

Negozi di gioielli tradizionali: La gioielleria tradizionale si identifica con la figura del gioielliere e rimane uno dei luoghi più popolari per acquistare gioielli, orologi e argenteria. All'interno di una gioielleria è possibile scegliere tra un ...

ANALISI DELL'OFFERTA

4.1 La composizione dell'offerta del prodotto

La bigiotteria incorpora spesso i seguenti metalli e materiali:

Metalli non preziosi: ottone, acciaio, fusione di zinco, fusione di stagno, vermeil; Metalli semi-preziosi: argento, ottone placcato oro o argento e altre leghe; Materiali non metallici: pelle, tessuto, resine, corde, legno naturale, trucioli di cocco, conchiglie tinte o incise o incrinate, ecc; ...

4.2 Prezzi delle principali categorie di gioielli e bigiotteria

È evidente che il mercato si divide principalmente in due segmenti: gioielli di alta gamma - gioielli preziosi - e bigiotteria. Tra i due, possiamo identificare un segmento intermedio, chiamato "Bridge Jewelry", che comprende prodotti di gioielleria in argento e materiali semi-preziosi.

Fonte CBI

Per quanto riguarda il prezzo franco a bordo ...

4.2 Evoluzione dell'IPC e dei prezzi per il settore

La categoria dell'Indice Armonizzato dei Prezzi al Consumo "Gioielli, orologi, e orologi (***)" è una classificazione di beni durevoli che include pietre e metalli preziosi e gioielli realizzati con tali pietre e metalli; bigiotteria, gemelli e fermacravatte, orologi, orologi, cronometri, sveglie, orologi da viaggio, e riparazione di tali articoli

Possiamo quindi utilizzare questo ...

NORME E REGOLAMENTI

5.1 Quadro normativo del mercato

Il Codice del Consumo (***) armonizza e riordina la normativa relativa ai processi di acquisto e consumo, al fine di garantire un elevato livello di tutela dei consumatori e degli utenti nel rispetto della Costituzione e in conformità ai principi del diritto dell'Unione Europea.

Sicurezza, composizione e qualità dei prodotti costituiscono il ...

POSIZIONAMENTO DEGLI ATTORI

6.1 Segmentazione

  • CA&LOU
  • Angela Caputi Giuggiù
  • Swarovski Group
  • Pandora Italy
  • Bijoux.it
  • Donnapiuoutlet.it
  • H & M Hennes & Mauritz AB jewelry
  • Bershka

Per continuare a leggere, compra lo studio completo

Cosa contiene questa analisi di mercato?

  • Quali sono i dati relativi alle dimensioni e alla crescita del mercato?
  • Cosa sta influenzando l'andamento e l'evoluzione del mercato?
  • Quali sono le ultime tendenze che guidano il mercato?
  • Qual'è il posizionamento degli attori di mercato?
  • Cosa distingue le aziende operanti del mercato l'una dall'altra?
  • Segmentazione e profilo delle aziende operanti nel mercato
  • Dati e numeri da una molteplicità di fonti

Methodo

Dati
Analisti 1 settore analizzato
in 40 pagine
Methodo
Controlla

Analisti

  • Le migliori università
  • Il parere degli esperti

Dati

  • Base di dati
  • Stampa
  • Rapporti aziendali

Controlla

  • Aggiornamento continuo
  • Orologio permanente

Methodo

  • Struttura sintetica
  • Grafica standardizzata

Analisti

Hugo S.

chargé d'études économiques, Xerfi

Hugo S.

Hugo S. logo 1 Hugo S. logo 2
Mathieu Luinaud

Associate Consultant

Mathieu Luinaud

Mathieu Luinaud logo 1 Mathieu Luinaud logo 2
Education Formation
Robin C.

PhD Industrial transformations

Robin C.

Robin C. logo 1 Robin C. logo 2
Pierre D.

Analyst

Pierre D.

Pierre D. logo 1 Pierre D. logo 2

Ross Alumni Club France

Arnaud W.

Arnaud W. logo 1 Arnaud W. logo 2

Analyste de marché chez Businesscoot

Amaury de Balincourt

Amaury de Balincourt logo 1 Amaury de Balincourt logo 2
Pierrick C.

Consultant

Pierrick C.

Pierrick C. logo 1 Pierrick C. logo 2
Maelle V.

Project Finance Analyst, Consulting

Maelle V.

Héloise Fruchard

Etudiante en Double-Diplôme Ingénieur-Manager Centrale

Héloise Fruchard

Héloise Fruchard logo 1 Héloise Fruchard logo 2
Imane E.

EDHEC

Imane E.

Imane E. logo 1 Imane E. logo 2
Vincent D.

Auditeur

Vincent D.

Vincent D. logo 1 Vincent D. logo 2
Eva-Garance T.

Eva-Garance T.

Eva-Garance T. logo 1 Eva-Garance T. logo 2
Michela G.

Market Research Analyst

Michela G.

Michela G. logo 1 Michela G. logo 2
Azelie P.

Market Research Analyst @Businesscoot

Azelie P.

Azelie P. logo 1 Azelie P. logo 2
Cantiane G.

Market Research Analyst @Businesscoot

Cantiane G.

Cantiane G. logo 1 Cantiane G. logo 2
Jules D.

Consultant

Jules D.

Jules D. logo 1 Jules D. logo 2
Alexia V.

Alexia V.

Emil Ohlsson

Emil Ohlsson

Anna O.

Anna O.

Gabriel S.

Gabriel S.