Sintesi del nostro studio di mercato

Il mercato globale della gestione dei rifiuti, valutato a 1.612,0 miliardi di dollari nel 2020, dovrebbe raggiungere i 2.483,0 miliardi di dollari entro il 2030, con una crescita del 3,4% a partire dal 2021. Nel 2020 sono stati generati 2,01 miliardi di tonnellate di rifiuti in tutto il mondo, con un contributo significativo da parte dei Paesi del Nord America e dell'Europa, come il Canada, che produce annualmente 1.325.480.289 tonnellate di rifiuti, pari a 36,1 tonnellate pro capite, e la Bulgaria, con una stima di 26,7 tonnellate pro capite. Anche gli Stati Uniti, che nel 2017 hanno generato 258 milioni di tonnellate di rifiuti solidi urbani, sono uno dei principali contributori. Si prevede che la produzione di rifiuti aumenterà del 70% fino a 3,40 miliardi di tonnellate entro il 2050, con l'Africa subsahariana e l'Asia meridionale che dovrebbero rappresentare il 35% del totale globale.

Attualmente solo il 13,5% dei rifiuti viene riciclato a livello globale e questo problema viene affrontato da organizzazioni internazionali come la Banca Mondiale, che ha stanziato oltre 4,7 miliardi di dollari tra il 2000 e il 2018 per una gestione più efficace dei rifiuti. La pandemia COVID-19 ha avuto un impatto sulla produzione di rifiuti in Italia, con una diminuzione di oltre un milione di tonnellate nel 2020, portando a 28,9 milioni di tonnellate di rifiuti urbani nazionali. L'Italia ha registrato anche cambiamenti nelle dinamiche di import-export, con un aumento sia dei rifiuti importati (21,6% in più rispetto al 2019) che di quelli esportati (13% in più rispetto al 2019). Anche la produzione di rifiuti speciali in Italia ha registrato un aumento tra il 2018 e il 2019, principalmente rifiuti non pericolosi provenienti da costruzioni e demolizioni. Nel complesso, il settore della gestione dei rifiuti si sta evolvendo con l'innovazione e la convergenza settoriale volta a promuovere l'economia circolare e ad affrontare l'aumento globale della produzione di rifiuti.

Tendenze e analisi del mercato italiano della gestione dei rifiuti

Il mercato italiano della gestione dei rifiuti è un settore in rapida evoluzione e in costante crescita negli ultimi anni. La proliferazione dei rifiuti, determinata dall'aumento dei consumi e dall'adozione di modelli più capitalistici da parte dei Paesi in via di sviluppo, ha avuto un impatto significativo sulla produzione di rifiuti. Solo in Italia, i rifiuti urbani hanno raggiunto circa 30 milioni di tonnellate nel 2019, con i cittadini italiani che producono circa 500 chilogrammi di rifiuti all'anno. L'Italia centrale vanta la produzione di rifiuti pro capite più elevata, con circa 550 chilogrammi per abitante, seguita da vicino dall'Italia settentrionale con circa 520 chilogrammi e dall'Italia meridionale con circa 450 chilogrammi. Sia il volume dei rifiuti che gli investimenti nelle attività di gestione dei rifiuti hanno mostrato una tendenza all'aumento, con un notevole incremento tra il 5% e il 7% dei rifiuti gestiti e oltre il 4% degli investimenti registrati nel 2019.

Per quanto riguarda il mercato italiano, si osserva un trend promettente nelle attività di riciclaggio dei rifiuti e di raccolta differenziata, che dovrebbero compensare l'aumento della produzione di rifiuti. Ciò è dovuto in parte alle innovazioni volte a potenziare le capacità di riciclo delle aziende di gestione dei rifiuti e alla convergenza settoriale verso un modello di economia circolare. Disaggregando le tipologie di rifiuti generati, spiccano i rifiuti speciali, con circa 154 milioni di tonnellate prodotte in Italia nel 2020.

In particolare, i rifiuti non pericolosi costituiscono la maggior parte di questi, soprattutto quelli derivanti dalle attività di costruzione e demolizione, che rappresentano quasi la metà del totale dei rifiuti speciali. Anche i servizi di gestione dei rifiuti hanno registrato uno spostamento del fatturato, in particolare per quanto riguarda i servizi di raccolta e trattamento/smaltimento, che hanno registrato entrate per miliardi di euro. Le esportazioni e le importazioni di rifiuti in Italia riflettono un quadro intricato: la maggior parte delle esportazioni è costituita da rifiuti trattati meccanicamente e da combustibile solido secondario, mentre le importazioni sono costituite prevalentemente da rifiuti di vetro e plastica. L'Italia sembra essere un partecipante attivo nel commercio globale della gestione dei rifiuti. La rapida crescita della produzione di rifiuti speciali, in particolare quelli provenienti da costruzioni e demolizioni, pone l'Italia di fronte a un bivio, rendendo necessarie solide strategie di gestione e riciclaggio.

I principali attori del panorama della gestione dei rifiuti

Nel dinamico settore della gestione dei rifiuti sono emerse diverse entità significative, ognuna delle quali svolge un ruolo fondamentale nel far progredire l'industria, sia in Italia che a livello globale. I progressi e le innovazioni in questo settore sono il risultato della collaborazione di questi attori del mercato. Ecco una panoramica di alcuni dei partecipanti chiave evidenziati negli estratti precedenti.

  • Veolia Environment S.A.: con sede in Francia, Veolia è leader mondiale nella gestione ottimizzata delle risorse. Con una forte presenza in tutti i continenti, l'azienda è sempre stata all'avanguardia nell'offrire soluzioni per la gestione di acqua, rifiuti ed energia che contribuiscono allo sviluppo sostenibile. Veolia è nota per il suo impegno nell'innovazione ed è stata determinante in diversi programmi di riciclaggio e recupero dei rifiuti su larga scala in tutto il mondo.
  • SUEZ: altro gigante globale con sede in Francia, SUEZ è un attore importante riconosciuto per la sua competenza nei servizi di gestione dell'acqua e dei rifiuti. L'azienda si rivolge sia alle municipalità che alle industrie, contribuendo al riciclaggio e alla valorizzazione dei rifiuti per proteggere le risorse naturali e fregiarsi del marchio di sostenibilità. SUEZ pone l'accento sulla transizione verso un'economia circolare ed è attivamente impegnata nel trattamento di tutti i tipi di rifiuti, da quelli urbani a quelli pericolosi.
  • Waste Management, Inc. : leader in Nord America nella fornitura di soluzioni ambientali integrate, Waste Management Inc. è uno dei maggiori contributori alle soluzioni di gestione dei rifiuti nella regione. Con una posizione di forza sul mercato nordamericano, l'azienda si occupa di un'ampia gamma di servizi, tra cui la raccolta dei rifiuti, le discariche, il riciclaggio e la produzione di energia rinnovabile, finalizzati a un futuro più sostenibile.
  • Republic Services, Inc. : uno dei principali fornitori di servizi ambientali negli Stati Uniti, Republic Services offre soluzioni complete che comprendono la raccolta a domicilio, lo smaltimento dei rifiuti e i servizi di riciclaggio. È riconosciuta per la sua attenzione ai servizi di smaltimento e riciclaggio incentrati sul cliente e per essere un'organizzazione responsabile dal punto di vista ambientale.
  • Stericycle : Specializzata in soluzioni per i rifiuti delle organizzazioni sanitarie, Stericycle è nota per i suoi servizi che salvaguardano le persone e i marchi, promuovono la salute e proteggono l'ambiente. Poiché la gestione dei rifiuti sanitari richiede una rigorosa osservanza delle normative e degli elevati standard di sicurezza, Stericycle si è costruita una reputazione garantendo uno smaltimento dei rifiuti conforme e soluzioni innovative per le complesse problematiche dei rifiuti sanitari.
  • Covanta Holding Corporation : Covanta è un operatore internazionale di impianti per la produzione di energia dai rifiuti. Il suo contributo consiste nel convertire circa 21 milioni di tonnellate di rifiuti in energia sufficiente ad alimentare oltre 1 milione di abitazioni all'anno. È particolarmente conosciuta per l'offerta di servizi che forniscono una
Ottieni informazioni essenziali
per comprendere questo mercato

Contenuto dettagliato dello studio di mercato

Informazioni

  • Pagine : ~ 40 pags
  • Formato : Versione PDF e digitale
  • Ultimo aggiornamento :
Dettaglio degli aggiornamenti

Riepilogo ed estratti

1 Sintesi del mercato

1.1 Definizione e presentazione

Con l’espressione “gestione dei rifiuti” si intende l’insieme delle politiche, procedure e metodologie con cui si gestiscono i rifiuti, dalla loro produzione alla loro destinazione finale. Le diverse fasi coinvolte sono: raccolta, trasporto, riciclaggio e smaltimento.

Distinguiamo tre categorie di rifiuti:

·      Rifiuti urbani

·      Rifiuti speciali

·      Rifiuti urbani pericolosi 

A livello globale il mercato della gestione dei rifiuti sta crescendo molto rapidamente visto che anche i paesi in via di sviluppo, avvicinandosi al modello capitalistico, producono sempre più spazzatura. Secondo il WAS Report, rapporto annuale di WAS – Waste Strategy, le aziende che si occupano della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti hanno registrato nel 2019 un aumento dei rifiuti gestiti pari a 6,4% e degli investimenti pari a +4,1%.

Per quanto riguarda il mercato italiano, i rifiuti urbani, che rappresentano in termini percentuali la maggior parte dei rifiuti, nel 2019 sono stati circa pari a 30 milioni di tonnellate. Ogni cittadino italiano ha quindi prodotto circa 500 chilogrammi di rifiuti annuali. Rispetto al valore pro capite i valori medi più alti sono al Centro - Italia (548 kilogrammi per abitante) rispetto al Nord (518 chilogrammi per abitante) e al Sud (445 chilogrammi per abitante). A livello provinciale le regioni con valori più alti sono Reggio Emilia, Rimini e Ravenna mentre quelle più basse sono Potenza e Avellino. Da una parte si stima, dato l’aumento del consumo, una crescita positiva nella produzione dei rifiuti dall’altra però si prevede un aumento della raccolta differenziata e delle attività di riciclo.

Due sono i maggiori trend del settore della gestione dei rifiuti. Il primo è l’innovazione che punta a far si che le aziende che gestiscono i rifiuti siano sempre di più in grado di riciclare materiale, e il secondo è la convergenza settoriale di aumentare il dialogo tra le realtà industriali e le imprese che gestiscono i rifiuti con il fine di puntare all’economia circolare. 

1.2 L'evoluzione del mercato globale

Il mercato globale della gestione dei rifiuti è stato valutato a *.***,* miliardi di dollari nel **** e si prevede che raggiungerà i *.***,* miliardi di dollari entro il ****, registrando un CAGR del *,*% dal **** al ****.

Il rapporto **** What a waste *.*  della Banca Mondiale evidenzia le problematiche legate alla gestione dei rifiuti su scala globale. Dall'inquinamento ...

1.3 Il Mercato Italiano

Il settore della gestione dei rifiuti è un settore in forte crescita negli ultimi anni in Italia e come possiamo notare dal seguente grafico, ciò è dimostrato dall'aumento del fatturato nel settore della gestione dei rifiuti che ha registrato un aumento aggregato ad un CAGR del *.*% tra il **** e il ****. Per il calcolo ...

1.4 Esportazioni ed Importazioni di Rifiuti

Per quanto riguarda l'export e l'import di rifiuti, nel **** sono state esportati *** mila tonnellate di rifiuti urbani e ne sono stati importati circa *** mila tonnellate

I rifiuti esportati sono costituiti per il **,*% da “Rifiuti prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti” e per il **% da “Combustibile Solido Secondario”. I rifiuti importati sono, ...

2 Analisi della domanda

2.1 Tipi di rifiuti speciali prodotti

Come visto nel paragrafo *.*, in Italia sono stati prodotti nel **** circa ** milioni di rifiuti urbani. Oltre questa tipologia di rifiuti, sono stati poi prodotti nello stesso anno circa *** milioni di rifiuti speciali.

Già tra il **** e il **** si era rilevato un aumento nella produzione di questi rifiuti, pari al *,*%, corrispondente a ...

2.1 Una panoramica sulla produzione di rifiuti urbani

Come visto, i rifiuti urbani rappresentano solo una piccola quota del totale dei rifiuti prodotti in Italia nel ****. Rispetto al ****, vi è stato un incremento delle quantità prodotte solo nel nord Italia, con quasi **,* milioni di tonnellate di rifiuti, mentre si è assistito a un calo al Centro (***) con *,* milioni di tonnellate.

Nella ...

2.3 Una panoramica sulla produzione di rifiuti speciali

A livello territoriale la produzione di questa tipologia di rifiuti è concentrata principalmente al Nord Italia, circa infatti il **.*% del totale (***).

A livello regionale è la Lombardia, con oltre **,* milioni di tonnellate, a produrre di più, circa il **% dei rifiuti speciali generati nel nord Italia, seguita dal Veneto con **,* milioni di tonnellate (***). Tra ...

2.4 Gli Italiani e la raccolta differenziata

L’Istat ha indagato le abitudini delle famiglie italiane con riferimento alle modalità con cui effettuano la raccolta differenziata, evidenziando che quelle residenti nel Nord differenziano maggiormente i rifiuti rispetto alle altre zone del Paese. Il primato spetta alle famiglie del Nord-ovest: vetro **,*%, contenitori in alluminio **,*%, quelli in plastica **,*% e la ...

3 Struttura del mercato

3.1 Struttura e dinamiche del mercato

In Italia il mercato è alquanto frammentato e lontano dal consolidarsi a livello industriale. La situazione in Italia è infatti alquanto differente rispetto al resto del mondo. Come si può osservare dai due grafici qui riportati vi è una netta differenza in fatturato tra le grandi multinazionali mondiali e le più grandi aziende italiane ...

3.2 La gestione dei rifiuti Urbani

La forma di gestione dei rifiuti urbani più diffusa in Italia sono il trattamento meccanico biologico e la discarica. Quest'utlima ha subito però una riduzione del **% tra il **** e il ****, con un aumento di altre forme di recupero di materia. Il trattamento della frazione organica della raccolta differenziata (***) passa da *,* milioni ...

3.3 La gestione dei rifiuti speciali in Italia

Come detto, i rifiuti speciali gestiti in Italia sono ***.* milioni di tonnellate, di cui il **% sono non pericolosi e i restanti *.* milioni (***) sono pericolosi. Diverse sono le modalità con cui possono essere gestiti i rifiuti speciali : 

R*: Utilizzazione principale come combustibile o come altro mezzo per produrre energia, R*: Rigenerazione/recupero ...

4 Analisi dell'offerta

4.1 Spesa per la gestione dei rifiuti

La spesa nazionale italiana per la gestione dei rifiuti è stata calcolata a *.** miliardi di euro, un valore che ha visto un aumento percentuale del **% negli ultimi ** anni. Anche nel **** vi è stato un aumento della spesa, nonostante una riduzione dei rifiuti urbani prodotti di circa * milioni di tonnellate.

Spesa Nazionale per la ...

5 Norme e regolamenti

5.1 Classificazione dei Rifiuti

I rifiuti sono classificati:

in base all’origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali; secondo le caratteristiche di pericolosità, in rifiuti non pericolosi e rifiuti pericolosi.

Sono rifiuti urbani ai sensi dell’art. *** del D.lgs. ***/**** e ss.mm.ii:

i rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali e luoghi adibiti ...

5.2 Regolamentazione Nazionale ed Europea

In Italia è opportuno distinguere due tipologie di gestione dei rifiuti : le operazioni di recupero e le operazioni di smaltimento e trattamento. Le operazioni di recupero sono di competenze degli impianti che gestiscono i rifiuti raccolti mentre nel secondo caso intervengono inceneritori, discariche e impianti di trattamento meccanico - biologico.

Lo smaltimento ...

6 Posizionamento degli attori

6.1 Segmentazione

  • Derichebourg Groupe
  • Paprec Groupe
  • Recylex Groupe
  • Econord
  • Alia Servizi Ambientali SPA
  • Consorzio Nazionale Per La Raccolta Il Riciclo E Il Recupero Degli Imballaggi In Plastica (Corepla)
  • Gruppo Veritas
  • Azienda Milanese Servizi Ambientali SPA (AMSA)
  • HERAmbiente
  • Véolia Groupe

Elenco dei grafici presentati in questo studio di mercato

  • Evoluzione della Quantità di rifiuti
  • Quota di rifiuti generati
  • Fatturato per tipologia di gestione dei rifiuti
  • Evoluzione Fatturato per la gestione dei rifiuti
  • Quota di produzione di rifiuti e popolazione
Mostra di più Nascondere

Tutti i nostri studi sono disponibili online e in PDF

Ti invitiamo a consultare un esempio del nostro lavoro di studio su altri mercato!

Una domanda su questo studio ?   +39 380 247 7810

Aziende citate in questo studio

Questo studio contiene un panorama completo di società di mercato con le ultime cifre e le notizie di ogni azienda :

Derichebourg Groupe
Paprec Groupe
Recylex Groupe
Econord
Alia Servizi Ambientali SPA
Consorzio Nazionale Per La Raccolta Il Riciclo E Il Recupero Degli Imballaggi In Plastica (Corepla)
Gruppo Veritas
Azienda Milanese Servizi Ambientali SPA (AMSA)
HERAmbiente
Véolia Groupe

Perché Scegliere Questo Studio :

Accedi a più di 35 ore di lavoro

I nostri studi sono il risultato di oltre 35 ore di ricerca e analisi. L'uso dei nostri studi ti consente di dedicare più tempo e aggiungere valore ai tuoi progetti.

Approfitta di 6 anni di esperienza e oltre 1.500 studi settoriali già prodotti

La nostra competenza ci consente di produrre studi completi in tutti i settori, inclusi i mercati di nicchia o emergenti.

Il nostro know-how e la nostra metodologia ci consentono di produrre studi con un valore unico di denaro

Accedi a diverse migliaia di articoli e dati a pagamento

BusinessCoot ha accesso all'intera stampa economica a pagamento e ai database esclusivi per svolgere studi di mercato (+ 30.000 articoli privati e fonti).

Al fine di arricchire i nostri studi, i nostri analisti utilizzano anche indicatori Web (semrush, tendenze, ecc.) Per identificare le tendenze in un mercato e strategie aziendali. (Consulta le nostre fonti a pagamento)

Supporto garantito dopo l'acquisto

Una squadra dedicata al servizio post-vendita, per garantirti un alto livello di soddisfazione. +39 380 247 7810

Un formato digitale progettato per i nostri utenti

Accedi a un PDF ma anche una versione digitale per i nostri clienti. Questa versione consente di accedere a fonti, dati in formato Excel e grafica. Il contenuto dello studio può quindi essere facilmente recuperato e adattato per i tuoi supporti.

Le nostre offerte :

il mercato della gestione dei rifiuti | Italia

89 €
  • Quali sono i dati relativi alle dimensioni e alla crescita del mercato?
  • Cosa sta influenzando l'evoluzione del mercato?
  • Qual'è il posizionamento degli attori?
  • Segmentazione e profilo delle aziende operanti nel mercato
  • Dati da una molteplicità di fonti

Pacchetto di 5 studi (-15%) IT Italia

75.6 € / studi
378 € Invece di 445 € -15%
  • 5 rapporti a 75,6 € IVA esclusa per studio da scegliere dal nostro catalogo italiano per 12 mesi
  • Risparmiare il 15% sugli studi aggiuntivi acquistati
  • Scegliere il rimborso del credito non utilizzato al termine dei 12 mesi (durata del pacchetto).

Consulta i termini e le condizioni del pack e del rimborso del credito non utilizzato.

Aggiunte e aggiornamenti

Hai delle domande?
Il nostro team è a tua disposizione a   +39 380 247 7810