Sintesi del nostro studio di mercato

Il mercato assicurativo mondiale è in crescita, con premi totali oltre i 7.000 miliardi di dollari nel 2022-23, guidati dagli Stati Uniti con quasi 2.718.000 miliardi di dollari di premi. Il ramo danni ha registrato una crescita più marcata, con un tasso del 5,77% tra il 2014 e il 2021.

In Italia, nonostante un rallentamento, con un valore di mercato di 129 miliardi di euro nel 2022 rispetto ai 140 miliardi di euro del 2021, il settore assicurativo continua a trasformarsi, soprattutto grazie ai progressi tecnologici che portano alle innovazioni insurtech e alla domanda di polizze contro i rischi informatici. L'invecchiamento della popolazione italiana ha stimolato l'interesse per le assicurazioni sanitarie, mentre i movimenti a favore di un trasporto ecologico hanno portato a una nuova domanda di polizze assicurative.

Navigare tra le tendenze in evoluzione

In Italia, i broker assicurativi svolgono un ruolo di intermediazione essenziale, facilitando l'incontro tra domanda e offerta in un mercato assicurativo diversificato e in rapida evoluzione. Mentre il mercato subisce una graduale trasformazione a causa dei progressi tecnologici, il ruolo dei broker viene ridefinito. L'impatto dell'insurtech sta portando alla proliferazione di canali di distribuzione che sfidano i sistemi di brokeraggio tradizionali. Allo stesso tempo, le preoccupazioni per la protezione dei dati e gli attacchi informatici stanno amplificando la domanda di nuove forme di assicurazione.

L'invecchiamento della popolazione, vulnerabile ai problemi di salute e all'aumento dei costi sanitari, sta portando a un significativo aumento della domanda di polizze assicurative legate alla salute. Questo cambiamento demografico, che si riflette in un indice di vecchiaia passato dal 30-33,5% al 180-190% negli ultimi anni, offre ai broker l'opportunità di soddisfare le esigenze assicurative di una società che invecchia.

Il mercato assicurativo italiano sta inoltre rispondendo a una serie di fattori che influenzano la domanda. Il crescente numero di veicoli, unito alla consapevolezza ambientale, ha creato la necessità di prodotti assicurativi auto specializzati, tra cui la copertura per biciclette e scooter. Allo stesso modo, i rischi informatici associati alla trasformazione digitale stanno determinando la necessità di polizze assicurative cyber complete.

Il panorama assicurativo italiano è caratterizzato da un'elevata concentrazione del mercato, con le prime cinque compagnie assicurative che detengono una quota considerevole, compresa tra il 70% e l'85%, sia nel ramo vita che nel ramo danni. Questa centralizzazione rappresenta una sfida per le società di brokeraggio, in particolare per gli operatori più piccoli che devono competere con le compagnie dominanti.

Dal lato dell'offerta, c'è una moltitudine di proposte per soddisfare questo ricco mosaico di esigenze. Le polizze assicurative sono sempre più personalizzate e flessibili e coprono un'ampia gamma di prodotti, dalla proprietà alle catastrofi naturali, dai rischi informatici alla mobilità.

Per gli assicuratori, l'imperativo è diventato quello di innovare costantemente, adattandosi alle richieste dei consumatori rafforzate dalle tendenze attuali. 

Alcuni degli attori chiave studiati:

  • Gruppo Generali: con una presenza dominante e un portafoglio completo che copre una varietà di prodotti assicurativi e servizi finanziari, Generali ha consolidato la sua posizione di leader del mercato. Non è solo l'ampiezza della sua offerta, ma anche la profondità della sua competenza e l'ampiezza della sua quota di mercato che hanno posizionato Generali come l'attore principale nella gerarchia assicurativa italiana.
  • Intesa SanPaolo Vita: detiene una quota sostanziale del mercato. Parte del gruppo bancario Intesa SanPaolo, sfrutta la sua rete bancaria per integrare soluzioni assicurative, rendendole più accessibili alla sua vasta clientela. Le sue strategie le hanno permesso di affermarsi in modo particolare nel segmento del ramo vita.
  • Allianz Italia: molto rispettata sul mercato per l'offerta di un'ampia gamma di prodotti assicurativi che soddisfano diverse esigenze, dalle assicurazioni personali a quelle commerciali. L'attenzione di Allianz Italia alla soddisfazione del cliente e all'integrazione tecnologica le ha permesso di mantenere una quota di mercato consistente e una reputazione di affidabilità unita all'innovazione.
  • Poste Vita: l'assicuratore versatile Poste Vita occupa una posizione unica nel mercato assicurativo grazie alla sua associazione con Poste Italiane, il fornitore di servizi postali italiani. Questa affiliazione ha permesso a Poste Vita di accedere a un vasto pubblico, offrendo soluzioni assicurative sulla vita che hanno risonanza in un ampio spettro della società italiana. Il posizionamento strategico della compagnia all'interno della rete postale le consente di offrire prodotti assicurativi con un elevato grado di penetrazione e convenienza.
  • Gruppo Unipol: grande attenzione alle soluzioni assicurative orientate al cliente. Unipol si è ritagliata un importante segmento di mercato in Italia.
Ottieni informazioni essenziali
per comprendere questo mercato

Contenuto dettagliato dello studio di mercato

Informazioni

  • Pagine : ~ 40 pags
  • Formato : Versione PDF e digitale
  • Ultimo aggiornamento :
Dettaglio degli aggiornamenti

Riepilogo ed estratti

1 Sintesi del mercato

1.1 Definizione e presentazione

I broker assicurativi fanno parte della più grande categoria di intermediari, figure che facilitano la conciliazione tra domanda e offerta all’interno di un determinato contesto organizzativo (e.g. immobiliare, assicurativo). A differenza degli agenti assicurativi, che sono impiegati presso una compagnia di assicurazione, i broker lavorano per conto del cliente e non hanno alcuna relazione lavorativa con l’azienda di assicurazione.

Il ruolo del broker quindi non è vendere una determinata polizza, ma fornire consulenza su una molteplicità di soluzioni. I broker assicurativi possono lavorare indipendentemente o per un’azienda di brokeraggio e possono rappresentare due tipologie di clienti: privati o imprese.

Inevitabilmente il mercato è correlato al comparto assicurativo in Italia, il quale negli ultimi anni ha registrato una performance negativa ed è sottoposto a continue trasformazioni in vista di un adattamento al progressivo impatto della tecnologia in tutti i settori imprenditoriali. Infatti, si ritiene che l’insurtech sarà responsabile di una proliferazione dei canali distributivi, a scapito di soluzioni tradizionali. Dal lato opposto, la rapida espansione delle tecnologie è causa di una preoccupazione generale verso la protezione dei dati e attacchi cyber, incertezze circa la domanda che possono creare delle opportunità considerevoli dal lato dell’offerta.

1.2 Un mercato globale in rapida crescita

Secondo il World Insurance Sigma di Swiss Re Institute nel biennio ****-** l’ammontare totale dei premi dovrebbe superare i *.*** miliardi di dollari. Gli Stati Uniti hanno i premi più alti sia nell'assicurazione vita che in quella danni, con un versamento di quasi *.*** miliardi di dollari.

Premi totali a livello globale Mondo, ...

1.3 La lenta crescita del mercato assicurativo in Italia

Il mercato assicurativo in Italia ha sperimentato ondate cicliche di crescita e declino dalla crisi del ****. Dopo una forte tendenza al ribasso dal ****, il mercato ha lentamente iniziato a crescere, raggiungendo un valore totale di *** miliardi di euro nel ****, per poi scendere nuovamente a *** nel ****.

Premi ricevuti in Italia Italia, ****-****, ...

2 Analisi della domanda

2.1 Riassunto dei fattori della domanda

Il mercato assicurativo europeo è estremamente diversificato. Negli ultimi decenni, il numero di intermediari assicurativi europei ha fluttuato per soddisfare la domanda delle popolazioni dei diversi paesi, rendendo difficile identificare una tendenza generale.

In Italia, il numero di intermediari assicurativi è leggermente diminuito tra il **** e il ****, mentre la dimensione del mercato complessivo ...

2.2 La popolazione italiana continua ad invecchiare

Dato che i broker rappresentano il *,*% del mercato assicurativo contro danni, con i segmenti principali che sono l'assicurazione auto, salute e proprietà, è particolarmente importante esaminare le tendenze in questi settori in dettaglio per capire la domanda di broker assicurativi.

Il numero di veicoli a motore in Italia è un fattore diretto nella ...

2.3 Il traffico automobilistico diminuisce e il trasporto ecologico aumenta grazie a Covid-19

Le misure legislative messe in atto dal governo italiano per limitare la diffusione del Covid-** hanno ridotto la mobilità dei cittadini, e quindi anche il traffico automobilistico. Di conseguenza, il numero di incidenti stradali è anche diminuito nel febbraio-maggio **** rispetto all'anno precedente, con conseguente maggiore redditività per le compagnie di assicurazione. Questi ...

2.4 L'assicurazione sta cambiando il mondo delle assicurazioni

Il termine" "In surTech" è usato per definire le aziende, di solito start-up, che utilizzano innovazioni tecnologiche, come l'intelligenza artificiale o la blockchaining, per migliorare l'efficienza del modello attuale del settore assicurativo e aumentare il risparmio. Il termine deriva dalla combinazione delle parole "assicurazione" e "tecnologia" ed è stato coniato insieme al termine ...

2.5 La figura del mediatore creditizio

Un'attività in crescita è la mediazione creditizia, un'attività di intermediazione attraverso la quale un mediatore mette in contatto i mutuatari e i prestatori di mutui, senza utilizzare i propri fondi per originare i mutui. Pertanto, il ruolo dei mediatori è fondamentale in tali transazioni, in quanto sono in grado di mettere in contatto ...

2.5 Domanda dei servizi di mediazione creditizia

Alla fine dell'anno ****, l'azienda di mediazione creditizia ** Max ha pubblicato un report con i dati più importanti riguardo il mercato della mediazione creditizia. Tra questi, emerge anche un profilo di chi si rivolge alla mediazione creditizia per chiedere un mutuo. I dati più importanti sono riassunti quanto segue:

Tipologia di richiedenti Italia, ...

3 Struttura del mercato

3.1 Il numero di intermediari assicurativi italiani è leggermente diminuito

Nel ****, l'Italia aveva ** compagnie di assicurazione nazionali e * rappresentanti di compagnie non SEE (***), che hanno contribuito all'**% della raccolta premi. Il restante **% è stato raccolto da *** rappresentanti di compagnie assicurative SEE e **** compagnie non SEE che forniscono servizi gratuiti. Tra il **** e il ****, il numero di aziende nazionali è diminuito gradualmente da *** a ...

3.2 Il mercato assicurativo italiano è altamente concentrato

Il mercato assicurativo italiano è altamente concentrato. Le prime cinque compagnie di assicurazione rappresentano una quota significativa del mercato, con le assicurazioni contro danni e vita che rappresentano rispettivamente il **.*% e il **,*% del mercato. Estendendo questa analisi alle prime ** aziende, queste quote raggiungono l'**,*% e il **,*%. È interessante notare che il mercato delle ...

3.3 Il rendimento del capitale netto dell'industria è in aumento

All'indomani della crisi del ****, il rendimento del patrimonio netto per l'industria italiana nel suo complesso è stato negativo, raggiungendo un valore minimo per i settori vita e danni rispettivamente di -*,*% e -*,*%. È interessante notare che il ROE (***) del settore vita è più variabile di quello del settore danni. Per esempio, nel periodo ...

3.4 Maggiori player di brokeraggio e agenti d'assicurazione

I broker assicurativi sono categorizzati con il seguente codice ateco: **.**.**. Mentre, gli agenti assicurativi fanno riferimento al seguente codice ateco: **.**.**. Entrambi i codici rappresentano la categoria di coloro che svolgono  le attività di agenti e mediatori (***) nella vendita, nella negoziazione o nella sollecitazione di rendite vitalizie e di polizze di assicurazione ...

4 Analisi dell'offerta

4.1 Panoramica delle offerte di assicurazione

Nel settore assicurativo, la principale distinzione è tra l'assicurazione sulla vita e quella non vita. Queste categorie possono poi essere suddivise nelle seguenti macro-zone e rami:

In particolare, si possono osservare le seguenti tendenze dell'offerta:

Arricchimento dell'offerta del settore della mobilità, prodotti tradizionali sostituiti da dispositivi digitali e servizi di sicurezza, anche ...

4.2 Le polizze assicurative sui veicoli guidano la categoria delle assicurazioni contro danni

Analizzando la quota delle polizze danni per macroarea, le polizze veicoli rappresentano quasi la metà del valore totale, precisamente il **,*%. Seguono le polizze sulla proprietà e sulla salute, che rappresentano ciascuna circa il **% del totale.

Distribuzione delle polizze di assicurazione contro danni per macro-zona Italia, ****, in % Source: ****

Analizzando più in dettaglio ...

4.3 Prodotti di assicurazione sulla vita

Tra i prodotti di assicurazione sulla vita, la polizza Ramo I cattura quasi il **% del mercato, seguita dalla Ramo III (***), e altre soluzioni assicurative minori.

Quota di prodotti assicurativi sulla vita per tipologia Italia, ****, in % Source: ****

Quando un cliente si avvicina a un broker assicurativo per acquistare un'assicurazione sulla vita, il ...

4.4 Nuove offerte per affrontare la pandemia di Covid-19

Il settore assicurativo ha messo in atto nuove misure per sostenere l'industria e gli utenti durante la pandemia COVID-**. Queste misure includono: la sospensione, l'estensione e il rinvio dei premi per le polizze di assicurazione sulla vita, i danni non automobilistici e la copertura automobilistica. Includono anche il congelamento di tutte ...

5 Norme e regolamenti

5.1 Regolamento assicurativo Italiano

Il decreto legislativo ***/****, che attua la direttiva comunitaria ****/**/CEE sull'intermediazione, ha istituito il nuovo Codice delle assicurazioni private, che sostituisce tutta la precedente legislazione relativa al settore assicurativo. Il ** ottobre **** l'ISVAP (***) ha emanato il regolamento n. * sulla figura dell'intermediario assicurativo, stabilendo le regole di accesso all'attività, le norme di comportamento, gli ...

5.2 Condizioni per diventare un broker assicurativo

Il IVASS L'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni è l'autorità italiana responsabile della supervisione e della dettatura delle norme per tutte le entità assicurative presenti sul territorio. È anche responsabile della definizione delle condizioni per l'iscrizione dei broker nel registro italiano degli intermediari assicurativi.

Per una persona fisica, questi requisiti sono :

Il godimento ...

6 Posizionamento degli attori

6.1 Segmentazione

Ci sono tre diversi tipi di broker:

Broker all'ingrosso il broker che si occupa di ottenere i migliori prodotti dalle compagnie di assicurazione, cerca di negoziare le condizioni e le rivende a un altro broker Broker classico il broker che si occupa di selezionare e trovare le soluzioni assicurative più appropriate ...

  • B.S.A. Srl
  • Facile.it
  • Yolo
  • Assiteca
  • AEC Master Broker
  • Marsh
  • Mansutti
  • Reale Mutua Assicurazioni
  • Allianz Italy
  • UnipolSai Assicurazioni

Elenco dei grafici presentati in questo studio di mercato

  • Premi assicurazione vita e danni
  • Distribuzione premi assicurazione vita e danni in base ai canali distributivi
  • Premi totali a livello globale
  • Principali Paesi produttori di premi diretti vita e danni a livello globale nel 2021, per premi
  • Premi ricevuti in Italia
Mostra di più Nascondere

Tutti i nostri studi sono disponibili online e in PDF

Ti invitiamo a consultare un esempio del nostro lavoro di studio su altri mercato!

Una domanda su questo studio ?   +39 380 247 7810

Aziende citate in questo studio

Questo studio contiene un panorama completo di società di mercato con le ultime cifre e le notizie di ogni azienda :

B.S.A. Srl
Facile.it
Yolo
Assiteca
AEC Master Broker
Marsh
Mansutti
Reale Mutua Assicurazioni
Allianz Italy
UnipolSai Assicurazioni

Perché Scegliere Questo Studio :

Accedi a più di 35 ore di lavoro

I nostri studi sono il risultato di oltre 35 ore di ricerca e analisi. L'uso dei nostri studi ti consente di dedicare più tempo e aggiungere valore ai tuoi progetti.

Approfitta di 6 anni di esperienza e oltre 1.500 studi settoriali già prodotti

La nostra competenza ci consente di produrre studi completi in tutti i settori, inclusi i mercati di nicchia o emergenti.

Il nostro know-how e la nostra metodologia ci consentono di produrre studi con un valore unico di denaro

Accedi a diverse migliaia di articoli e dati a pagamento

BusinessCoot ha accesso all'intera stampa economica a pagamento e ai database esclusivi per svolgere studi di mercato (+ 30.000 articoli privati e fonti).

Al fine di arricchire i nostri studi, i nostri analisti utilizzano anche indicatori Web (semrush, tendenze, ecc.) Per identificare le tendenze in un mercato e strategie aziendali. (Consulta le nostre fonti a pagamento)

Supporto garantito dopo l'acquisto

Una squadra dedicata al servizio post-vendita, per garantirti un alto livello di soddisfazione. +39 380 247 7810

Un formato digitale progettato per i nostri utenti

Accedi a un PDF ma anche una versione digitale per i nostri clienti. Questa versione consente di accedere a fonti, dati in formato Excel e grafica. Il contenuto dello studio può quindi essere facilmente recuperato e adattato per i tuoi supporti.

Le nostre offerte :

il mercato dell'intermediazione assicurativa | Italia

89 €
  • Quali sono i dati relativi alle dimensioni e alla crescita del mercato?
  • Cosa sta influenzando l'evoluzione del mercato?
  • Qual'è il posizionamento degli attori?
  • Segmentazione e profilo delle aziende operanti nel mercato
  • Dati da una molteplicità di fonti

Pacchetto di 5 studi (-15%) IT Italia

75.6 € / studi
378 € Invece di 445 € -15%
  • 5 rapporti a 75,6 € IVA esclusa per studio da scegliere dal nostro catalogo italiano per 12 mesi
  • Risparmiare il 15% sugli studi aggiuntivi acquistati
  • Scegliere il rimborso del credito non utilizzato al termine dei 12 mesi (durata del pacchetto).

Consulta i termini e le condizioni del pack e del rimborso del credito non utilizzato.

Aggiunte e aggiornamenti

Riferimenti dei nostri clienti

Hanno consultato i nostri studi Scopri le opinioni (+500)

Malcolm Vincent
Linkedin logo

Malcolm Vincent

Astoria Finance

Gregoire de Castelnau
Linkedin logo

Gregoire de Castelnau

Stags Participations

Timothé Huignard
Linkedin logo

Timothé Huignard

PWC

Paul-Alexis Kebabtchieff
Linkedin logo

Paul-Alexis Kebabtchieff

BCG

Aymeric Granet
Linkedin logo

Aymeric Granet

Publicis Consultant

Interviste e clienti CAS Tutte le interviste e i casi dei clienti (45)

La pépite Interview

BFM Business

Paul-Alexis Kebabtchieff

Boston Consulting Group

Marie Guibart

Kea Partners

Elaine, Durand

Crédit Agricole, Information & Veille

Philippe Dilasser

Initiative & Finance

Anne Baudry

Metro

Amaury Wernert

Kroll (Duff & Phelps)

Smart Leaders Interview

B-Smart

Hai delle domande?
Il nostro team è a tua disposizione a   +39 380 247 7810